Molfetta

E’ nei dintorni delle grotte del Pulo che si ravvisano testimonianze preistoriche di primi insediamenti umani. Necropoli e capanne sarebbero, infatti, i nuclei originari della futura Molfetta. L’uso del condizionale è d’obbligo in quanto, secondo l’ipotesi più accreditata, la nascita della città sarebbe da attribuire all’avvento dei Greci nel IV secolo a.C. quando si dispiegava la civiltà mediterranea.

Molfetta sorge sul basso Adriatico ed suo fascino è senz’altro il mare. Il porto ha come sfondo le pietre bianche del duomo duecentesco con le alte torri. Il mare ha portato in questa città il senso dell’altrove e della mescolanza, continua e secolare di genti e di culture. Gli uomini partivano e rimanevano lontani per lungo tempo tornando con idee e mentalità nuove, le donne restavano, conquistando forza e indipendenza, governavano la casa e i beni: generazioni di donne autonome a Molfetta

Cosa vedere

Il Duomo vecchio

Il Duomo medievale, con le sue alte torri, è situato ai margini del borgo antico della città di fronte al porto. E’ considerato il simbolo della città di Molfetta. E’ un singolare esempio di architettura romanico-pugliese.

La navata centrale è coperta da tre cupole in asse con tegole costituite da chiancarelle  che ricordano i famosi trulli della Valle D’Itria. Il complesso è serrato da due maestose torri campanarie. Sono gemelle, a base quadrata e alte 39 metri, aperte sui quattro lati da finestre bifore.

Il porto e l’antico faro

 Il porto di Molfettaha sempre rappresentato un importante snodo commerciale ed è il più importante dal punto di vista peschereccio di tutto il basso adriatico; non sembra un caso che il Duomo vecchio, grandioso esempio di architettura pugliese, si affacci proprio sul porto.

Il santuario della Madonna dei Martiri e l’Ospedaletto dei crociati

La Madonna dei Martiri è la compatrona della città, a lei è dedicato il santuario che si trova fuori dal centro abitato sulla strada che porta a Bisceglie. Il santuario è stato costruito nel medioevo nei pressi di un ricovero per i crociati che, feriti, rientravano dalla Terra Santa. A settembre la Madonna dei Martiri viene festeggiata, e, dopo aver addobbato la sua statua viene condotta con una processione a mare presso la banchina S. Domenico.

Le chiese barocche del borgo antico

Il campanile della chiesa barocca di San Pietro, situata nella città vecchia di Molfetta, è di particolare bellezza soprattutto se scorto in lontananza in quanto svetta tra i tetti delle antiche residenze del centro storico. La chiesa ospita al suo interno un monastero di monache di clausura.

Notizie correlate

Casamassima 26 maggio e 6 ottobre

Partenza: ore 09:30 Borgo Antico paese Azzurro Rientro: ore 12:00 Percorso: 10 km. Siti storici: Borgo antico e antiche masserie In collaborazione

Molfetta 16 giugno

Partenza: ore 09:00 Piazza Municipio. Rientro: ore 13:30 Percorso: 24 km. In collaborazione con ASD Akademia Ciclismo Siti da visitare: ponte